logo-una-ghirlanda-scritta-bianco.png

Chi siamo

Ogni settembre Una Ghirlanda di Libri si propone di stimolare e raccogliere un pubblico eterogeneo attraverso un’ampia offerta culturale. Tale Manifestazione fa entrare l'area del Nord Milano in una grande esperienza collettiva, in termini di capacità attrattiva, di coinvolgimento delle realtà locali e di complessiva crescita culturale.

La Fiera dell’Editoria Indipendente si propone come interessante contenitore

di iniziative collaterali come dibattiti, presentazioni, collaborazioni con Associazioni Culturali e Sociali, eventi performativi e musicali.

Ente Organizzatore:

Associazione LeGhirlande

Cinisello Balsamo (Milano)

Direttore generale Fiera 

e Presidente Associazione
Lucia Esposito

Fundraiser Senior 

e Segretario Associazione
Manuela Barbara Lattuada

Direttore creativo

e Vicepresidente Associazione

Stefania Gaia Paltrinieri


Soci Onorari

Giuseppe Ricci

Orazio Paltrinieri

 

Collaboratori

Laura Marinaro (giornalista)

                 Ufficio Stampa Una Ghirlanda di libri 

                 Paola Piovesana

                 338.1279499

                 paolapiovesana.71@gmail.com

Link correlati

cinisellonline.it

sgpsite.com

paola-piovesana-icon.jpg

Chi siamo

Manu-Cell.jpg

Manuela Barbara Lattuada

Sales Manager da oltre 15 anni per case editrici e quotidiani online, sono una mamma, una nonna e una professionista instancabile e determinata. Nulla mi spaventa e non mi fermo fino a quando non raggiungo l’obiettivo che mi sono prefissata.

STE-grande-2.jpg

Stefania Gaia Paltrinieri

Designer nell'anima e nella vita, amo sperimentare e mettermi alla prova. 

Adoro il mio lavoro, amo come si muove
nel tempo (ho vissuto in pieno la transizione dalla matita al digitale) e io mi evolvo con lui. Nel lavoro e nella vita sono determinata, decisionista, piena di difetti del tutto trascurabili.

Lucia-seria.jpg

Lucia Esposito

Faccio la libraia dal 2008 e sono la titolare del Mondadori Bookstore di Cinisello Balsamo, ma questo spazio letterario rappresenta un pezzo della storia della città.

Perché nasconderlo, sono un’inguaribile sognatrice, sempre alla ricerca di progetti da realizzare e quello di avere una libreria tutta mia era tra questi.